Tramvai…

Standard
Domenica 17 Febbraio a Firenze si è votato sul referendum CONSULTIVO (= di consultazione) riguardo questa ultrapubblicizzata tramvia. Ha votato il 39% e di questi il 53% si è espresso contro la linea 3 e il 51% contro la linea 1.
Per me la tramvia può essere pure utile, ma manca TUTTO IL RESTO.
Aumentare i mezzi pubblici e migliorarli qualitativamente è certamente un buon passo avanti. Però non si può migliorare SOLO piazzando lì la, pur lodevole, tramvia.
Mi faccio una domanda stupida: i pullman che attualmente percorrono le strade utilizzate dalla "futura" tramvia, subiranno differenze di frequenza?verranno soppressi?ci saranno quelle strabenedette VERE corsie preferenziali?
Perchè se levi i pullman e metti il tram, temo che il problema non verrà risolto. Un’alta frequenza di passaggio può essere garantita dalla metropolitana, non dal tram.
Tralasciando poi le OVVIE mani di "clienti" dell’amministrazione comunale sui lavori (routine bipartisan, che giù si chiama mafia e che qui non so bene come si possa chiamare…), è però da sottolineare pure l’INUTILITA’, pratica, del referendum.
Da qualsiasi punto di vista lo si voglia guardare, quella del referendum è stata VITTORIA DI PIRRO per entrambi gli schieramenti.
Il perchè è evidente : troppi pochi votanti danno al "No" la possibilità di dire "ha vinto il sì che rappresenta però solo il 20% effettivo dei fiorentini", mentre quelli del "Sì" vantano la vittoria in riferimento ai votanti di domenica.
Questo è certamente il frutto di molti elettori che ragionano ESCLUSIVAMENTE con la tessera.A Piombino questo è ancora più evidente!Sono stato pure io, nelle regionali 2005 e nelle politiche 2006, INCAUTO elettore di centrosinistra (dei Ds se proprio può interessare). Però dopo alcune pessime scelte fatte dal comune ha IMPOSTO, posso dire che siamo davanti a persone (quelle che ci amministrano) che vanno avanti grazie a FEUDI INTOCCABILI DI VOTI che MAI E POI MAI SI SPOSTERANNO.
E’ pure vero perchè se c’è arroganza da un lato, c’è il completo disarmo dall’altro.E’ vero che la Toscana è da sempre "rossa", ma questo non significa che nei "feudi rossi" debbano essere inviati i "peggiori"!
Il mio punto di vista, insomma, è : la tramvia era da fare dopo le corsie preferenziali per i bus, a patto che quest’ultime fossero REALI!Non come sono oggi.
(post che è la rivisitazione, leggermente modificata, di un mio intervento sul blog http://robertotatulli.blogspot.com )
Ciaoooo
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...