Una Firenze da amministrare come Sim City

Standard

Sim City è un gioco per computer, dalla grafica un po’ superata, dove chiunque può divertirsi a gestire la propria città costruendola, demolendola e salvandola da inondazioni, incendi, disastri e terremoti. Per questo, quando ho sentito il mio amico Roberto dire “chi amministra Firenze pensa di essere in Sim City” ho subito fatto mente locale per capire quanto di vero ci fosse in quella frase. Ed allora ho provato a ricollegare l’affermazione alle ultime notizie su movida e sulle possibili soluzioni a questo problema.

Dai trasferimenti coatti degli esercizi del centro alle Cascine alle Ztl notturne ormai prossime ad essere perenni fino all’utilizzo degli idranti: provvedimenti in corso di approvazione che se fossero stati detti o scritti 7-8 anni fa si sarebbe mossa la neurodeliri e scatenate le sommosse popolari (oltre che alle immancabili ironie). Invece nella Firenze di oggi le notizie scorrono liete e fugaci, tra foto di amministratori eternamente sorridenti ed una gestione della cosa pubblica che, in effetti, in alcuni frangenti somiglia molto ai mitici quadrati della grafica pixellata di Sim City: sposto da qui a qui, costruisco di qua e così via.

Un altro esempio di una gestione simile al mondo virtuale può essere rappresentato da via Tornabuoni. Una via che progressivamente, invece di rappresentare parte della città, si è adattata ai facoltosi proprietari dei fondi (che però sono riempiti da commessi precari) e che è disconnessa dal resto della città. Una vetrina senza alcuna anima. Un contenitore vuoto dato in subappalto alle tasche di ricchi turisti stranieri. Per questi motivi via Tornabuoni va bene dove sta, e non deve essere trasferita nel “quadrato” delle Cascine.

La periferia perciò come tappeto sotto cui tentare di nascondere la ‘polvere’ prodotta dal centro. Quelle piazze pensate centinaia di anni fa apposta per avere una vita devono essere; per carità, sicuramente parte della vita notturna degli ultimi anni si è involuta in atteggiamenti violenti, ma non è certamente spostando il problema che questo trova soluzione. Per questo, probabilmente, chi amministra Firenze pensa di essere dentro Sim City, anche se – nel gioco – chi amministra deve rispettare il budget disponibile. Nel gioco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...